In zona

Spunti e idee per gite ed escursioni nel Varesotto e dintorni. Ecco dove andare e cosa non perdere!

Visita i principali musei e le attrazioni del Varesotto e non solo! Soggiorna negli hotel della zona e scopri la cucina locale! Contattaci e prenota subito la tua visita al Museo Fisogni!

 

Organizza il tuo viaggio alla scoperta del territorio!

– L’aria, l’acqua, la terra e gli eroi! “Vivi le vie“, con auto, aerei e benzina, ma anche dighe, natura e passeggiate nel verde! Scopri i pacchetti di Angleria Tours!

– Vuoi organizzare un tour alla scoperta del Seprio? Castelli, archeologia, motori e tanto verde! Scegli i pacchetti della Tradatese Viaggi e scopri la terra dei motori e… dei Longobardi!

– Appassionato di design? Scopri i Musei del Design, gli Archivi e i “Luoghi del Design“! Mezzi di trasporto, mobili, progetti e altro ancora! Maggiori informazioni anche su Viaggi & Miraggi

Musei e attrazioni

Ristoranti e Trattorie

Cosa Fare

Motori, design, archeologia industriali o escursioni. A poca distanza dal Museo Fisogni - fra Milano, il Varesotto e il Lago di Como - è possibile scegliere l'esperienza più adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze

Musei

Circuito MIVA-Musei Industriali del Varesotto

  • Museo della Motocicletta Frera: museo che racconta la storia delle motociclette Frera, prodotte a Tradate fino agli anni ’30 del secolo scorso, ospitato nella ex fabbrica Frera, oggi biblioteca civica
  • Volandia-Parco e Museo del Volo: il più grande museo aeronautico italiano, nonché uno dei maggiori a livello europeo, con oltre 100 velivoli e superficie complessiva di 250.000 m². Il Museo ospita anche la collezione ASI Bertone
  • Museo del Tessile e della Tradizione Industriale Bustese: museo situato in uno scenografico cotonificio storico, raccoglie testimonianze della secolare industria tessile di Busto Arsizio e dell’Alto Milanese
  • Museo Agusta: museo che ricostruisce oltre 100 anni di storia dell’aviazione e del motociclismo, attraverso gli elicotteri e le motociclette della “Agusta”
  • MILS – Museo delle Industrie e del Lavoro Saronnese: museo dedicato alla storia e allo sviluppo delle industrie di Saronno, ospitato all’interno delle ex officine Ferrovie Nord Milano
  • Museo della Pipa di Brebbia: museo aziendale dedicato alla storia della pipa; migliaia di pipe antiche, dai calumet degli indiani d’America a quelle europee, oltre a varie pubblicazioni di settore e studi di design
  • Museo Flaminio Bertoni: museo ospitato presso Volandia, dedicato a Flaminio Bertoni, designer e artista varesino noto per aver disegnato diverse automobili Citroen, come la Traction Avant, la 2CV, la DS
  • MIDeC – Museo Internazionale Design Ceramico: museo a Laveno Mombello che custodisce un preziosissimo patrimonio di arte ceramica, fra cui varie opere di noti artisti contemporanei, documentando un secolo di produzione della ceramica

Circuito MUDE-Musei lombardi del Design

  • Museo Fratelli Cozzi: museo privato che custodisce ogni modello prodotto dall’Alfa Romeo a partire dal 1950 e numerosi oggetti legati alla casa automobilistica e al mondo dell’automobile
  • Museo SAME – SDF Archivio Storico: museo del gruppo SAME, ospita un’esposizione di trattori e macchine agricole, oltre a un vasto archivio storico. Il museo ripercorre le tappe fondamentali del gruppo SAME e della meccanizzazione agricola
  • MUMAC – Museo della macchina del caffè: museo del gruppo Cimbali con centinaia di macchine per caffè espresso e un ricco archivio con una delle più ampie raccolte di documenti sul caffè
  • Museo Molteni: museo del gruppo Molteni, ospita una collezione di prodotti-icona e prototipi nell’ambito dell’arredamento di design
  • Archivio Giovanni Sacchi: l’archivio delle carte e dei modelli di Giovanni Sacchi, situato presso lo Spazio MIL, all’interno del Parco archeologico industriale ex-Breda di Sesto San Giovanni
  • Museo Kartell: museo aziendale che conserva i materiali più interessanti legati ai progetti dell’azienda, tra cui autoaccessori, casalinghi, lampade, mobilia, articoli di laboratorio e complementi d’arredo
  • AIAP – Associazione italiana design della comunicazione visiva: centro di documentazione sul Progetto Grafico di AIAP, l’unico attivo in Italia dedicato al recupero, alla conservazione e alla valorizzazione del progetto grafico
  • Casa Museo Spazio Tadini: spazio in memoria del pittore e scrittore Emilio Tadini, un viaggio alla scoperta dell’arte, del design e dell’architettura industriale. E’ uno dei “Luoghi del Design” di MUDE
  • Museo della macchina per cucire: espone la splendida collezione di Giuseppe Brioschi, che permette di rivivere 160 anni di storia della macchina da cucire con circa 400 pezzi. E’ uno dei “Luoghi del Design” di MUDE
  • Museo della macchina da scrivere: una splendida collezione di oltre 2000 pezzi, tra macchine da scrivere e calcolatrici meccaniche, provenienti da diversi paesi europei. E’ uno dei “Luoghi del Design” di MUDE
  • Archivio Cattaneo: promuove e organizza iniziative culturali e mostre sul tema del design e dell’architettura moderna e contemporanea. Fa parte degli “Archivi” di MUDE

Altri Musei

  • Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci: il più ampio museo tecnico-scientifico in Italia e uno dei maggiori in Europa. Espone anche due pompe di benzina e altri pezzi della collezione Fisogni
  • Triennale Milano: celebre istituzione culturale internazionale che produce mostre, convegni ed eventi di arte, design, architettura, moda, cinema, comunicazione e società. Espone due pompe di benzina della collezione Fisogni
  • Fondazione Pirelli: istituzione fondata dalla Pirelli, conserva il patrimonio storico e la cultura d’impresa dell’azienda. Di notevole importanza l’archivio storico Pirelli e le biblioteche
  • ADI Design Museum: museo che ospita la collezione storica del Premio Compasso d’oro. Racconta la storia del design italiano da punto di vista industriale, economico, culturale e sociale
  • Museo Storico Alfa Romeo: museo di proprietà del gruppo Stellantis interamente dedicato agli autoveicoli prodotti dalla casa automobilistica italiana Alfa Romeo. È situato ad Arese, presso gli ex stabilimenti dell’azienda
  • Museo Ondarossa: museo privato con una collezione di auto uniche (prevalentemente Ferrari), oltre a riviste automobilistiche, attrezzature e cimeli che ricostruiscono una storia di civiltà contadina e imprenditoriale
  • Collezione Dino Vailati: splendida collezione privata di motociclette. Tra i pezzi più interessanti, MotoGuzzi, Motom, BMW, Ariel, Gilera e moto militari dal 1923 al 1970
  • Museo Moto Guzzi: museo d’impresa all’interno della fabbrica di motociclette Moto Guzzi. L’esposizione ripercorre la storia della produzione delle moto, dai prototipi ai primi modelli di serie, con oltre 150 pezzi
  • Museo Scooter & Lambretta: il museo racconta tutta la storia “scooteristica” dagli inizi fino agli anni ’70. Sono esposti circa 160 mezzi provenienti da tutto il mondo, restaurati o perfettamente conservati
  • Musei Civici di Varese: i musei del Comune di Varese, dislocati nelle ville e negli edifici appartenenti alla città; tra gli altri, musei e aree archeologiche, raccolte d’arte moderna e contemporanea al Castello di Masnago e due splendide sale affrescate
  • Museo Castiglioni: museo etno-archeologico parte dei musei civici varesini, situato nella splendida cornice di Villa Toeplitz. Conserva migliaia di reperti dei fratelli Alfredo e Angelo Castiglioni ricercatori in Africa per 60 anni
  • Museo Tattile di Varese: “osservare il mondo con le mani”; una raccolta unica al mondo di modelli “tattili” realizzati in legno, che rappresentano architetture e monumenti, oltre ad altre installazioni multi-sensoriali
  • Villa e Collezione Panza: una villa del ‘700 gestita dal FAI che ospita un giardino all’italiana e numerose opere d’arte americana del ‘900; tra gli artisti esposti, anche Dan Flavin, James Turrell e Robert Irwin
  • Casa Museo Lodovico Pogliaghi: progettata e costruita dallo stesso artista, espone la sua collezione di opere d’arte, databili tra il Rinascimento e l’epoca barocca, e opere realizzate da Pogliaghi stesso
  • Fondazione Marcello Morandini: uno spazio espositivo dedicato alle opere di Marcello Morandini; la Fondazione, inoltre, conserva e valorizza le opere d’arte e di design, e i progetti di architettura
  • Museo della Collegiata: la chiesa dei Santi Stefano e Lorenzo è un edificio risalente al XV secolo che sovrasta il borgo medievale di Castiglione Olona; il museo espone ciò che rimane del tesoro della Collegiata: dipinti, codici, preziosi e arredi sacri
  • Museo Branda Castiglioni: storica dimora del cardinale Branda Castiglioni, imparentato anche con i Castiglioni di Tradate, che ospita testimonianze del suo pensiero umanista e arredi d’epoca
  • MAP – Museo Arte Plastica: ospitato nelle sale Palazzo dei Castiglioni di Monteruzzo, risalente al Trecento, il museo conserva un’originale collezione di decine di opere in plastica degli anni ’70
  • Museo MAGA: con una collezione di circa 5.500 opere, il museo segue un percorso dedicato all’arte in Italia dagli anni ’20 ai giorni nostri. Oltre alle numerose opere degne di nota, il museo ospita varie mostre temporanee durante l’anno
  • Museo della Seta di Como: il museo documenta la lavorazione della seta, attività economica storicamente legata alla città di Como. Racconta l’intero processo di produzione, dal baco da seta ai filati colorati
  • Museo Storico Giuseppe Garibaldi: museo dedicato alle lotte risorgimentali e ai dettami della moda del XVIII secolo. Conserva anche alcuni reperti inerenti a Cesare Castiglioni, proprietario nell’800 di Villa Castiglioni-Fisogni
  • Civico Museo della Seta Abegg: situato in una filanda del ‘700 in riva al lago di Garlate, il museo espone oggetti, invenzioni e macchinari per la produzione della seta, dal baco fino al tessuto finale
  • Museo del Legno – Riva 1920: oltre 5000 pezzi in esposizione nell’azienda di Cantù per raccontare la lavorazione del legno
  • Galleria Baumgartner: a Mendrisio, in Svizzera, sorge a poca distanza dal confine la Galleria Baumgartner, specializzata in modellismo ferroviario e non solo

Altre attrazioni e punti d'interesse

  • Osservatorio astronomico di Tradate: l’osservatorio è situato nel Parco Pineta fra Tradate e Appiano Gentile e ospita un telescopio Newton con un diametro di 65 cm. E’ gestito dalla fondazione FOAM13, che si occupa di attività scientifica
  • Santuario Madonna delle Vigne: risalente al XIII secolo, nel 1619 l’edificio fu ampliato con la navata e il portico; particolarmente interessanti le decorazioni settecentesche, restaurate negli anni ’60
  • Parco Archeologico di Castelseprio: ampia area archeologica immersa nel verde con i resti di un castrum del V secolo d.C. Patrimonio dell’UNESCO, è poco distante dall’antica chiesa di Santa Maria foris portas
  • Monastero di Torba: bene FAI, con il parco di Castelseprio fa parte del sito UNESCO “Longobardi in Italia: i luoghi del potere”. Le monache benedettine fecero costruire il monastero nell’VIII secolo.
  • Monastero di Cairate: l’ex monastero di Santa Maria Assunta è oggi adibito a museo e area espositiva. La struttura risale al 737; nel 1801 l’edificio fu acquistato da privati, che lo adibirono ad uso abitativo. Oggi è di proprietà della Provincia di Varese.
  • Birrificio Angelo Poretti: lo storico Birrificio fondato da Angelo Poretti viene periodicamente aperto al pubblico, che può scoprire come nasce la famosa birra italiana. La visita comprende anche il parco di Villa Magnani
  • Castello Visconti di San Vito: il castello di Somma Lombardo fu costruito nel XIII secolo. Divenne nel 1448 residenza stabile dei fratelli Francesco e Guido Visconti. L’ala meridionale fu realizzata nel corso del XVI secolo
  • Panperduto: gioiello dell’idraulica industriale, la diga del Panperduto fu inaugurata nel 1884 dal progetto di Eugenio Villoresi, che dà il nome all’omonimo canale che nasce in prossimità presso la diga. Fa parte del progetto Vivilevie
  • Centro Parco Ex Dogana Austroungarica: un centro accoglienza per i visitatori nel Parco Ticino. Situato in una suggestiva posizione che domina la valle del Ticino, da qui partono molti percorsi ciclopedonali. Fa parte del progetto Vivilevie
  • Eremo di Santa Caterina del Sasso: un monastero sorto a strapiombo sulla sponda orientale del lago Maggiore, nel comune di Leggiuno. La struttura, posta al termine di una panoramica scala di 268 gradini, sorse tra il XII e il XIV secolo
  • Poncione di Ganna: è una montagna delle Prealpi Varesine alta 993 m s.l.m con una splendida vista sui laghi, meta ideale per passeggiate ed escursioni stando immersi nel verde
  • Giardini Estensi di Varese: il parco di Palazzo Estense fu realizzato a partire dal 1766 per volontà di Francesco III. I giardini sono modellati a somiglianza di quelli del palazzo imperiale di Schönbrunn, in Austria
  • Sacro Monte di Varese: sito UNESCO a tema religioso, è composto da quattordici maestose cappelle dedicate ai misteri del Rosario, che conducono al santuario di Santa Maria del Monte. Il complesso fu realizzato tra il 1604 e il 1623
  • Parco della Schiranna: tra le principali località turistico-balneari sul Lago di Varese, con percorsi ciclopedonali e ampi spazi verdi attrezzati anche per i bambini. Presente anche un’area cani
  • Orrido di Cunardo: grotta composta da due sentieri sotterranei, caratterizzata da un unico ingresso attraverso una spaccatura orizzontale larga circa 20 metri. Al suo interno si trovano stalattiti e piccoli torrenti
  • Ex ferrovia di Valmorea: un lungo percorso ciclopedonale immerso nel verde alla scoperta della Valle Olona, seguendo il tracciato della vecchia ferrovia. C’è anche un piccolo museo gestito dalla associazione “Amici della Valmorea”
  • Oratorio Visconteo di Albizzate: l’oratorio dei Santi Giovanni Battista e Ludovico di Tolosa Fu costruito per volontà dei Visconti di Albizzate nel XIV secolo, ed è caratterizzato da pregevoli affreschi
  • Arcumeggia: “borgo dipinto” frazione del comune di Casalzuigno; passeggiando per le vie del paese è possibile ammirare numerosi affreschi di varia natura, eseguiti da famosi artisti del XX secolo a partire dal 1956
  • Riserva Palude Brabbia: riserva naturale di 460 ettari tra i laghi di Varese e Comabbio, gestita dalla LIPU. Si tratta di sito un importante sito di nidificazione di molte specie di uccelli migratori
  • Kart & Go: pista di Kart a Montano Lucino, non lontano da Como. Ideale per il divertimento di adulti e bambini

Dove mangiare

Trattorie, piatti tipici, cene stellate o pranzi veloci. Il Museo Fisogni consiglia...

Ristoranti e trattorie

Tradate

Nei dintorni

Ristoranti stellati in provincia di Varese

  • Acquerello: ristorante d’alta cucina con 1 stella Michelin (Fagnano Olona)
  • La Tavola – Il Porticciolo: hotel-ristorante sul lago con 1 stella Michelin (Laveno Mombello)
  • Ma.Ri.Na: ristorante d’alta cucina con 1 stella Michelin (Olgiate Olona)

Dove dormire

I luoghi migliori per pernottare a Tradate e dintorni

Edward Hopper

Alberghi e Hotel

Iscriviti alla newsletter

    Registrandoti, accetti l'informativa sulla privacy

    Seguici sui social