1920 – Le visible pumps

Origini americane

1920 – Le visible pumps

Torna indietro

In seguito la pompa conservò il compito di sollevare il liquido, mentre quello di misurare passava al vaso: iniziava la stagione delle visible pumps, i distributori a misurazione visibile. L’apparecchio era sempre imponente un robusto involucro conteneva la pompa la quale non più legata alla misurazione, poteva essere rotativa e mossa da motore elettrico; sopra stava il vaso, in cima a tutto il globo. Il vaso era a volte enorme: i primi furono da cinque galloni americani, dagli anni Venti si passò a dieci e in qualche caso si arrivò a quindici; in Canada si videro distributori con due vasi da dieci galloni imperiali per l’erogazione di due tipi diversi di carburante. Il gallone americano corrisponde a 3,7853 litri, quello imperiale a 4,5460 litri. Il vaso della classica vislble pump conteneva tanti indici numerati in ordine crescente dall’alto verso il basso: lo si riempiva completamente, poi si apriva la valvola e il carburante iniziava a defluire. Il livello del liquido, abbassandosi, toccava a uno a uno gli indici numerati: quando toccava quello corrispondente alla quantità richiesta andava chiusa la valvola di erogazione, in un primo tempo piazzata a monte del tubo flessibile e poi all’incirca dal 1924 incorporata al beccuccio di erogazione.

Stazione di servizio
Iscriviti alla newsletter

    Registrandoti, accetti l'informativa sulla privacy


    Seguici sui social
    Convenzionato con